La Distilleria


Le Origini

La Distilleria Bailoni nasce nel 1953 dall'idea di tre fratelli, Vittorio, Andrea e Mario Bailoni, che, grazie alla cura per la loro terra, sull'altopiano della Vigolana curano con dinamismo la coltivazione e la raccolta di uve pregiate e danno vita ad una grappa trentina ricca di aromaticità e leggerezza.

Fin dall'inizio i fratelli Bailoni, nella produzione della loro grappa, scelgono la via più naturale e tradizionale possibile, basata sulla lavorazione delle vinacce con metodo discontinuo a bagnomaria tramite alambicchi di rame, metallo d'eccellenza.

Attualmente l'azienda e la tecnica di distillazione è stata tramandata al figlio di uno dei fratelli, Gianni Bailoni, che ha ereditato la passione dello zio nella cura e raccolta delle vinacce e nell'attenta lavorazione e produzione della grappa.

Produzione

L'impianto attuale di proprietà della distilleria Bailoni comprende alambicchi di rame a metodo discontinuo a bagnomaria con colonne “Tullio Zadra”.

Le vinacce, miscelate con acqua, vengono immesse nel paiolo dell'alambicco; tramite l'intercapedine del bagnomaria vengono portate ad ebollizione, iniziando così a produrre i vapori alcolici per la distillazione.

Detto vapore viene incanalato nella colonna Zadra per la concentrazione e separazione delle “teste e code”, parti che vengono scartate perché contenenti prevalentemente sostanze sgradevoli che inciderebbero in maniera negativa sul risultato finale della grappa.

Pertanto la grappa Bailoni è il “Cuore” della produzione, portando con sé solo le sostanze pregiate ed aromatiche della vinaccia.

Vocazione per la grappa

L'abilità di un buon distillatore consiste nella ricerca e selezione di vinacce da uve pregiate, e sopratutto nel saper individuare il punto esatto di distillazione dove inizia e finisce il “Cuore” della produzione. Separare il puro dall'impuro.

Gianni si rivolge ad aziende vinicole trentine, ricercando e selezionando personalmente solo vinacce provenienti da vitigni trentini particolarmente curati e pregiati. Le odora e le sceglie con cura, mettendoci passione ed esperienza, sia nella distinzione dei monovitigni che nell'abbinamento di vinacce provenienti da uve diverse.

In autunno solitamente inizia la produzione che lui segue sempre e solo di persona, curando ogni distillazione dall'inizio alla fine, con professionalità, attaccamento ed abilità sempre maggiori.

Il risultato è una grappa Trentina secca e rotonda allo stesso tempo, ricca di aromi e profumi.

Le Grappe

La Bianca Bailoni

Tradizione da 60 anni

Secca, forte e decisa, la grappa bianca della distilleria Bailoni contiene tutta l'esperienza di 60 anni di attività. Vinacce miste derivanti solo da uve pregiate Trentine, scelte con cura e abbinate con abilità che solo chi lavora con cognizione e conoscenza della materia riesce a fare.

Grappe aromatizzate

La straordinaria sorpresa di casa Bailoni

La grappa è la stessa: forte e decisa.
Ma che dire quando il palato ti regala una parte in più? Liquirizia, asperula, ruta, mugo. Ognuno ha un sapore esclusivo, raro e prezioso.

Monovitigni

Intensi e aromatici

Sono rotondi, ricchi di personalità, regalano aromi e fragranze incredibili sia all'olfatto ma in special modo al palato.
Sono il risultato di vinacce di monovitigni di aziende viticole Trentine scelte in base al loro particolare zelo ed accuratezza nella coltivazione delle viti.

Contatti


Per qualsiasi ulteriore informazione saremo lieti di rispondervi via email:

info@distilleriabailoni.it